Attenzione: il VoIP non funziona, se non è fatto da professionisti

“abbiamo avuto un sacco di problemi in passato, cambiando operatore e passando al VoIP……”

Questa è la frase che più spesso sento all’intento delle aziende parlando con titolari e con responsabili di settore, ma spesso i problemi che molte aziende hanno affrontato in passato sono dovute all’accettare l’allettante offerta dell’agente che, per convincere il cliente e sbaragliare la concorrenza offrela soluzione più economica,che spesso non è la più adatta alle esigenze del cliente ma l’unica che lo stesso ha a portafoglio in qual momento,e il prezzo spesso è l’unico metodo di comparazione tra prodotti similari.

Ma come in tutte le cose, anche nelle telecomunicazioni, prezzo basso e qualità non sono spesso in sintonia: che il VoIP possa far risparmiare è vero, in quanto permette, tramite la connessione dati, di portare anche le linee telefoniche, ma è necessario che tutto sia adeguato, in particolare:

La connettività dati DEVE avere caratteristiche di affidabilità

troppo spesso vengono vendute, specie dai grandi operatori, connettività di tipo domestico alle aziende, di solito perché profili più economici, ma per poter lavorare (e soprattutto per fare VoIP) è indispensabile che la connettività abbia caratteristiche con indirizzo IP statico, banda minima garantita (le fibre domestiche sono nominalmente 100 mega ma vanno a 77 mega, e in caso di congestione della rete vanno a zero…)

Due connettività sono meglio di una                                              

per avere la totale garanzia che le telefonate funzionino, riteniamo sia utile avere anche una seconda connettività, quale backup in caso di caduta della connettività principale. Sarebbe opportuno se tale connettività fosse con altra tecnologia, tipo circuito ADSL, WIFI con ponte radio, LTE con gateway che gestisca il 4G. In caso di grosse moli di dati e molte telefonate in contemporanea è sempre da valutare una connettività dati dedicata alla voce.

La componente voce deve essere prodotto da un operatore serio

alla fine la componente voce viene mandata attraverso la connessione internet a dei server che sono da considerarsi la centrale pubblica che connette la numerazione telefonica a tutta la rete nazionale, internazionale, fissa e mobile. Se chi opera con detti sistemi non adotta i dovuti accorgimenti tecnici per garantire la giusta qualità del servizio dato, è ovvio che il VoIP non funziona bene; ovviamente l’agente che offre il prodotto più economico ha dietro di lui un operatore che NON investe negli adeguamenti tecnologici dei sistemi di trasmissione del VoIP e di conseguenza è più economico ma ovviamente ne risente la qualità.

E’ accaduto che operatori che offrivano servizi a prezzi irrisori, dopo alcuni anni di attività avessero accumulato debiti con cifre a 7 zeri verso il gestore della rete, costringendo quest’ultimo ad agire per vie legali fino ad essere autorizzato a scollegare tale operatore dalla rete. Risultato: clienti isolati, con numeri telefonici irraggiungibili e linee che non permettevano di effettuare traffico.

L’hardware utilizzato

tutti gli apparati necessari al collegamento devono essere adatti agli utilizzi previsti; router, gateway, telefoni e altri accessori devono per forza di cose essere compatibili e performanti.

Conclusioni

Per tutti questi motivi, quindi, il VoIP è un perfetto equilibrio di connettività, servizio voce, apparati hardware che devono essere abbinati in maniera perfetta, per avere un servizio ottimale.

E’ per questo che è importante per le aziende non considerare il solo aspetto economico, ma risparmiare in maniera corretta: una soluzione VoIP fa risparmiare su linee telefoniche e traffico, ma obbliga ad avere connettività performante, una eventuale seconda connettività e apparati dedicati; conti alla mano, sostituendo una ADSL base e delle linee tradizionali con una VDSL (Fibra FTTCab) e linee VoIP, il risparmio complessivo si aggira al 25%, in casi particolari, si può arrivare al 35%, ma nella promessa di un risparmio maggiore si rischia di incorrere in situazioni di pericolosi disservizi.

Simone Zanotto – Responsabile commerciale G.S.S. Impianti Srl

ti è piaciuto l'articolo? Condividilo.

Facebook
Twitter
Linkdin
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Se vuoi saperne di più su Internet veloce e banda garantita
Se vuoi saperne di più su Centralini e sistemi di comunicazione unificati
Se vuoi saperne di più su Sistemi di videosorveglianza