Centralino acquistato in internet: cosa può succedere

Qualche settimana fa siamo stati contattati da una azienda della provincia di Padova, che ci ha segnalato dei problemi di funzionamento del loro centralino analogico tradizionale e chiesto un sopralluogo. Ci siamo recati presso l’azienda ed abbiamo scoperto che il centralino in questione era di una marca a noi sconosciuta, e così anche alle principali e conosciute aziende che operano, come noi, nella telefonia da anni.

Chiedendo informazioni al cliente abbiamo scoperto che era stato da loro acquistato in internet, in un kit completo di 10 telefoni analogici, installato dal loro elettricista interno che però non era mai riuscito a farlo funzionare correttamente. Ci viene consegnato il manuale allegato e ci viene anche detto che il loro elettricista interno aveva provveduto ad installarlo ed aveva provato a fare alcune configurazioni.

Studiando l’apparato, abbiamo compreso che il centralino in questione non è dotato di interfaccia di collegamento a PC per la programmazione, che deve essere fatta con codici numerici da un telefono, una tecnologia adoperata negli anni 80 e attualmente superata.
Infine abbiamo saputo inoltre che per avere supporto vi è un numero telefonico dedicato. Il cliente, verificatisi i problemi di configurazione, aveva chiamato ma si era trovato a dover versare alla chiamata un bonifico anticipato di 50 euro per essere richiamato. Fatto il bonifico, era stato richiamato da un tecnico che, dopo aver dato alcune indicazioni per la sistemazione, aveva chiuso la chiamata. Quando il cliente aveva nuovamente contattato il numero, era subito stato chiesto un altro bonifico.

Il cliente ci confessa infine di avere provveduto ad effettuare diversi bonifici (che poi abbiamo scoperto  essere almeno 6) per un totale di 300 euro di spesa, per ottenere un centralino inutilizzabile, oltre all’acquisto del kit a oltre 500 euro.
In totale, l’azienda ha speso 800 euro, per non aver ottenuto nessun vantaggio, ha un apparecchiatura che funziona parzialmente, senza assistenza e si trova a dover affrontare il costo di un sistema telefonico nuovo per poter avere un servizio adeguato alle proprie esigenze

Per evitare situazioni simili, in cui si affrontano spese senza ottenere risultati concreti, quando si cambia il sistema telefonico aziendale è importante:
●         non affidarsi a vendite on-line
●         diffidare di prodotti a basso costo, perché probabilmente nascondono qualche cosa che alzerà il prezzo da qualche altra parte
●         affidarsi ad installatori professionisti, che offrano referenze e credenziali o che possano dimostrare di essere installatori autorizzati direttamente dai produttori dei prodotti offerti
●         acquistare un prodotto di brand conosciuto (basta cercare informazioni sul sito del produttore)
●         cercare su internet contatti, informazioni, referenze, ma alla fine contattare dei professionisti che seguano l’iter di installazione del nuovo prodotto e possano intervenire in caso di malfunzionamenti

Simone Zanotto – Responsabile commerciale G.S.S. Impianti Srl

ti è piaciuto l'articolo? Condividilo.

Facebook
Twitter
Linkdin
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Se vuoi saperne di più su Internet veloce e banda garantita
Se vuoi saperne di più su Centralini e sistemi di comunicazione unificati
Se vuoi saperne di più su Sistemi di videosorveglianza