Tra router, fibra e numerazioni VoIP: in attesa del 31 dicembre 2018

Negli ultimi tempi sento parlare di penali applicate dagli operatori di servizi di telecomunicazione per recesso anticipato da contratti vincolati, di fatto il legislatore ha eliminato le penali dal 2007 (decreto Bersani Bis – DL7/2007 – articolo 1 comma 3).

La realtà si presenta però diversa: visto che non è possibile, da parte degli operatori, impedire ai clienti di svincolarsi dai contratti sottoscritti con le clausole contenenti pesanti costi di recesso, è entrata come prassi comune di inserire nella fornitura un apparato router, in vendita rateizzata ad un costo ad dir poco esorbitante (che può arrivare anche a 240 euro), con un costo frazionato in 48 mesi. La clausola di recesso prevede che il cliente sia obbligato, in caso di recesso anticipato, a versare le rate mancanti relative alla vendita del router.

La parte piùinteressante (non è il termine che metterei ma non ne ho trovato uno adatto, immagino che tu ti riferisca al fatto che questo è la parte saliente della truffa ma interessante ha connotazione positiva e non si percepisce)è la garanzia sul prodotto che, nel caso di vendita a partite IVA, è di 12 mesi: nell’eventualità di un  guasto fuori dal periodo di garanzia, il cliente si trova a dover sostituire il router a proprie spese, con un eventuale nuovo acquisto rateale in 48 mesi, trovandosi così a doverne pagare due in bolletta.

AGCOM, con decreto 348-18CONS, concede un periodo fino al 31 dicembre 2018 agli operatori per adeguare le offerte commerciali, liberalizzando così i servizi offerti (sia di connessione dati che di chiamate VoIP) dall’utilizzo del router obbligatorio.

Gli operatori però sono già corsi ai ripari programmando nuove voci obbligatorie per vincolare i clienti: uno, ad esempio, ha già proposto l’attivazione del servizio con intervento tecnico obbligatorio a pagamento ad un costo di 240 euro, pagabile in comode 48 rate mensili (vendita rateale, io toglierei questa parentesi, è una ripetizione) che ovviamente verrà addebitata nelle rimanenti in caso di recesso. Altri operatori stanno già promuovendo costi di attivazione a cifre paragonabili, sempre con vendita in 48 rate mensili.

Un nuovo balzello viene poi applicato con la fornitura di numerazioni telefoniche con tecnologia VoIP (voice over internet protocol – praticamente la voce su protocollo internet): alcuni operatori vincolano tale servizio all’utilizzo di uno specifico router, adducendo particolarità tecniche (vere o false? lo potresti dire) di sicurezza che obbligano all’utilizzo di apparati specifici dettati dall’operatore stesso. Oltretutto richiedere modifiche da remoto della programmazione del router ad un operatore (necessarie per implementazione di servizi interni) spesso è una impresa ardua, di telefonate a call center con personale spesso impreparato e con addebiti di costi esorbitanti che possono arrivare a 50/80 euroorari? a chiamata? a intervento?

La nostra azienda, quale operatore autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico ed iscritta al Registro degli operatori di Comunicazione (ROC), ha adottato una politica liberista fin dall’inizio della nostra attività e ben prima che AGCOM andasse a normare questo aspetto: infatti offriamo ai nostri clienti piena libertà di scelta tra:

  • Router di proprietà del cliente, con fornitura del dati di configurazione per i servizi da noi offerti
  • Router in vendita diretta, tra i modelli che commercializziamo, con servizio di configurazione on-site
  • Fornitura a noleggio del router, con installazione e configurazione iniziale, assistenza da remoto, sostituzione in caso di guasto per tutto il periodo di fornitura, nessun addebito in caso di recesso, previa restituzione del router

Simone Zanotto – Responsabile commerciale G.S.S. Impianti Srl

ti è piaciuto l'articolo? Condividilo.

Facebook
Twitter
Linkdin
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Se vuoi saperne di più su Internet veloce e banda garantita
Se vuoi saperne di più su Centralini e sistemi di comunicazione unificati
Se vuoi saperne di più su Sistemi di videosorveglianza